Maxiemendamento: anticipazioni per la mediazione. Spopolano sul web le richieste

La mediazione obbligatoria verrà anticipata al 1 gennaio 2012 anche per le liti in materia di condominio, anziché al 1 marzo 2012.

L’ articolo 2, comma 16 decies del decreto legge 225/2010 aveva stabilito una doppia velocità per l’entrata in vigore della mediazione obbligatoria. Nel maxiemendamento al disegno di legge Stabilità il governo ha disposto che le controversie condominiali ed assicurative siano sottoposte a mediazione obbligatoria  quale condizione di procedibiltà dell’azione giudiziaria. La litigiosità nei condomini italiani non conosce crisi. Da un’indagine condotta dall’immobiliare.it risulta che i siciliani sono i “più riottosi d’Italia”( con il 34%), seguono  lucani, valdostani e abruzzesi con ( 31%). I meno litigiosi sembrano essere gli umbri (solo il 18%) e i calabresi (19%). Le percentuali della Campania non sono riportate ma le aule dei tribunali sono stracolme di vertenze condominiali e questo non è certo un dato trascurabile!

Tuttavia va rilevato che nella media nazionale le cause diminuiscono nei tribunali ma aumentano nel web. Se ne occupa l’ODR, che  è la direzione in cui si svilupperanno le ADR soprattutto ora che, con la diffusione dell’e-commerce e  l’avvento dei social network  l’insorgenza di controversie diventa un fenomeno sempre più frequente. Solo per citare alcuni esempi: la merce  ordinata non viene recapitata o ne viene consegnata una  diversa da quella ordinata, si viola la privacy, il dominio del sito. Nasce la necessità di istituire un sistema giudiziario nuovo per internet, rapido e senza confini. Attualmente l’ODR è un sistema semplice e praticabile che consente  un dialogo tra due parti talmente distanti che per esse non avrebbero senso nemmeno gli strumenti tradizionali dell’ADR. A differenza delle ADR in cui agiscono 3 soggetti: 2 parti e 1 arbitro/mediatore; nelle ODR c’è una quarta parte che si aggiunge: la tecnologia! Nella realtà c’è ancora un dato negativo sulla contumacia, le parti sovente non si presentano per inerzia o per sfiducia. Sono i primi effetti collaterali del nuovo istituto, interessanti, ma da monitorare con attenzione.

 

Statistiche

Visite agli articoli
881546

Chi è online

Abbiamo 29 visitatori e nessun utente online

Notizie flash

ROTTAMAZIONE AER (EX EQUITALIA) termini

Sino al 15 maggio 2018 i contribuenti che non hanno aderito alla rottamazione Equitalia grazie al

Leggi tutto...
Equitalia proroga la rottamazione

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge che proroga al 21 aprile (dal 31 marzo) il termine di adesione alla definizione agevolata (DA1) dei ruoli, cosiddetta "rottamazione delle cartelle".

Equitalia potrà rispondere ai contribuenti, sempre secondo il decreto, non più entro il 31 maggio ma entro il 15 giugno 2017 con importi dovuti in cinque versamenti e/o pagamento in un’unica soluzione.

I termini dei pagamenti restano invariati e quindi il primo  appuntamento rimane fine luglio 2017.

Tutti i termini per aderire alla rottamazione, compresi quelli prorogati, vengono rimandati di un anno per i contribuenti residenti nei Comuni colpiti dal sisma del Centro Italia. 

Modalità di presentazione del rendiconto condominiale dopo la riforma

Con la legge 220/2012 in vigore dal 18 giugno 2013 (c.d. RIFORMA DEL CONDOMINIO) sono state introdotte molte norme a tutela dei condòmini. Questo articolo vuole fare luce su come l’amministratore deve redigere il rendiconto annuale da presentare in assemblea ordinaria. Gli articoli interessati sono il 1129, il 1130, ma, soprattutto, il 1130 bis del Codice Civile. 

Leggi tutto...
La cartella Equitalia mai notificata si può impugnare

Nell’ultimo decennio la giurisprudenza di legittimità non ha ammesso ricorsi se presentati tardivamente, ossia:

Leggi tutto...
TPER (Trasporto Passeggeri Emilia Romagna) : attenzione agitazione improvvisa

Numerosi Associati stamattina non sono riusciti a recarsi sul posto di lavoro con i mezzi pubblici e sono rimasti invano alle fermate ad attendere i mezzi, non riuscendo nè a contattare nè a collegarsi al sito TPER dove, nella sezione notizie, la società scrive:

 

"BLOCCO DEI SERVIZI DI BUS PER UN'AGITAZIONE IMPROVVISA

Leggi tutto...
Questo sito utilizza i cookie di sessione e analytics di "terze parti" per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.