Sanatoria Equitalia: termina il 31 marzo, conviene o conviene aspettare?

A seguito delle innumerevoli richieste abbiamo deciso di redigere un articolo su questo argomento.

Finalmente è stato pubblicato il decreto legge che definisce i presupposti per accedere alla definizione agevolata (altrimenti  detta sanatoria) tanto paventata dall'attuale Governo Renzi. Le tanto paventate promesse  in parte corrispondono:

si pagherà solo il debito senza interessi di mora e sanzioni ed Equitalia verrà "smantellata" , tuttavia bisognerà aggiungere un minimo di aggio e gli interessi (che finalmente riusciamo – leggendo il decreto- a quantificare: l’interesse da sommare al capitale) al 4,5% ed Equitalia verrà sostituita da Agenzia delle Entrate servizi di riscossione.

Gli aspetti da considerare per scegliere se aderire alla sanatoria sono:

- in numero di rate, che per ora rimangono al massimo 4;

- il fatto che l’adesione alla definizione agevolata comporta l’interruzione di eventuali decadenze/prescrizioni.

E’ chiaro quindi che converrà aderire solo per importi inferiori ad una certa cifra (data la rateizzazione suddivisa solo in 4 rate) e se si ha la certezza di dover pagare un debito certo (se le notifiche sono state correttamente notificate ed hanno interrotto eventuali vizi di decadenza o di prescrizione).

 

 

Bisogna inoltre considerare :

-che si ha termine per decidere sino al 31 marzo 2017;

-la possibilità di riduzione del debito ossia di poter saldare solo il capitale con le aggiunte sopraddette e senza interessi di mora e sanzioni aggiunti da Equitalia che quasi raddoppiavano il debito

Detto ciò per alcuni debiti la convenienza all’adesione è indubbia, tuttavia, altro aspetto da non sottovalutare:

- la risposta di Equitalia alla domanda: cosa succede se salto una o più rate?

Equitalia risponde che in questo caso non si pagherà più il debito definito con definizione agevolata ma il debito definito precedentemente, ossia con interessi di mora e sanzioni, oltre a non aver più la possibilità di avvalersi di eventuali prescrizioni perché aderendo alla definizione il debito è stato riconosciuto.

 

Il consiglio è quello di rivolgersi agli esperti della nostra o di altra associazione per valutare con l'estratto dei pendenti alla mano come procedere.

Statistiche

Visite agli articoli
832029

Chi è online

Abbiamo 70 visitatori e nessun utente online

Notizie flash

Equitalia proroga la rottamazione

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge che proroga al 21 aprile (dal 31 marzo) il termine di adesione alla definizione agevolata (DA1) dei ruoli, cosiddetta "rottamazione delle cartelle".

Equitalia potrà rispondere ai contribuenti, sempre secondo il decreto, non più entro il 31 maggio ma entro il 15 giugno 2017 con importi dovuti in cinque versamenti e/o pagamento in un’unica soluzione.

I termini dei pagamenti restano invariati e quindi il primo  appuntamento rimane fine luglio 2017.

Tutti i termini per aderire alla rottamazione, compresi quelli prorogati, vengono rimandati di un anno per i contribuenti residenti nei Comuni colpiti dal sisma del Centro Italia. 

Modalità di presentazione del rendiconto condominiale dopo la riforma

Con la legge 220/2012 in vigore dal 18 giugno 2013 (c.d. RIFORMA DEL CONDOMINIO) sono state introdotte molte norme a tutela dei condòmini. Questo articolo vuole fare luce su come l’amministratore deve redigere il rendiconto annuale da presentare in assemblea ordinaria. Gli articoli interessati sono il 1129, il 1130, ma, soprattutto, il 1130 bis del Codice Civile. 

Leggi tutto...
La cartella Equitalia mai notificata si può impugnare

Nell’ultimo decennio la giurisprudenza di legittimità non ha ammesso ricorsi se presentati tardivamente, ossia:

Leggi tutto...
TPER (Trasporto Passeggeri Emilia Romagna) : attenzione agitazione improvvisa

Numerosi Associati stamattina non sono riusciti a recarsi sul posto di lavoro con i mezzi pubblici e sono rimasti invano alle fermate ad attendere i mezzi, non riuscendo nè a contattare nè a collegarsi al sito TPER dove, nella sezione notizie, la società scrive:

 

"BLOCCO DEI SERVIZI DI BUS PER UN'AGITAZIONE IMPROVVISA

Leggi tutto...
Spot ingannevole su reti mediaset: pensi di partecipare ad un estrazione e ti ritrovi un abbonamento

Ci è giunta segnalazione di uno spot che gira sulle reti Mediaset che invita i telespettatori a rispondere ad alcune domande molto facili, facendo loro credere di partecipare solo a un’estrazione, ma in realtà abbonandoli a un servizio che ha un costo mensile.

Ecco come funziona.

Leggi tutto...
Questo sito utilizza i cookie di sessione e analytics di "terze parti" per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.